Loading...

Il nostro mestiere è quello di favorire la crescita delle imprese, mettendo a loro disposizione i più vantaggiosi e idonei strumenti di credito oggi esistenti nel mercato finanziario. L'attuale complessità del sistema creditizio ci consente di esprimere al meglio le nostre caratteristiche d'intervento che si basano su solide partnership di prodotto, maturate in un ambiente di conoscenza, aggiornamento e di relazioni fiduciarie.

NEGLI ULTIMI ANNI IL MERCATO DEL CREDITO E’ CAMBIATO RADICALMENTE, AFFIDATE I VOSTRI INVESTIMENTI AI PROFESSIONISTI DI FINMARK
La consulenza in materia di impieghi è un lavoro particolarmente delicato ed è per questa ragione che la vigente normativa prevede che l'attività sia regolamentata all'interno di un albo tenuto da OAM.

FINMARK effettua per le aziende un’analisi preventiva di fattibilità, sceglie la forma tecnica più adatta e conveniente ed infine individua la controparte più indicata per portare a buon fine l’operazione. Quando l'imprenditore ha necessità di ottenere informazioni precise ed affidabili in merito alla convenienza di una operazione di finanziamento nel medio-lungo termine è giunto il momento di interpellare Finmark.
Ogni particolare finanziario, tecnico-giuridico, contrattuale ed operativo fa parte della trentennale esperienza maturata dal team Finmark nel settore dei finanziamenti alle imprese.
Rispetto a tanti altri operatori del settore, Finmark non si limita a fornire una proposta finanziaria ma garantisce una consulenza a tutto campo per orientare al meglio le scelte strategiche della vostra impresa.
Il tutto senza alcun costo aggiuntivo. Inoltre, e questa è una caratteristica rara nel settore, il compenso che viene riconosciuto a Finmark viene corrisposto solo in caso di successo, cioè al momento del perfezionamento dell'operazione.

L’attuale assetto del sistema finanziario italiano, fortemente dipendente dalle banche, privo di mercati obbligazionari e azionari sviluppati, è di fatto incapace di fornire al sistema produttivo risorse alternative al credito bancario. Negli Stati Uniti le banche soddisfano il fabbisogno finanziario delle aziende solamente per il 25%, la media europea è pari al 50%, mentre le aziende italiane ricorrono al sistema bancario per l’80% dei loro fabbisogni. Nell’attuale congiuntura questo penalizza particolarmente le piccole e medie imprese che si vedono costrette a ridurre sensibilmente i propri piani di sviluppo. In questo contesto, nel 2012 viene emanato il Decreto Sviluppo modificando sensibilmente il regime civilistico e fiscale delle obbligazioni e delle cambiali finanziarie, favorendo la loro emissione da parte delle imprese domestiche di piccole e medie dimensioni, equiparando le loro emissioni a quelle delle società quotate, e di conseguenza ampliandone la gamma di strumenti cartolari di raccolta di capitale di debito.

Con il D.L. 83 del 22 giugno 2012 viene data la possibilità alle PMI non quotate di emettere, sul mercato non regolamentato Extra-Mot Pro, i seguenti strumenti finanziari quali:

obbligazioni (mini bond) Obbligazioni subordinate partecipative Cambiali finanziarie

Finmark svolge il ruolo di Advisor per affiancare l’impresa in tutte le fasi necessarie per l’emissione di questi strumenti.

ruolo e fasi dell'advisor

Da sempre le imprese italiane hanno fatto ricorso a capitali esterni per sostenere le loro attività; le risorse sono sempre state reperibili con una certa facilità presso il sistema creditizio e questo ha portato nel tempo ad una eccessiva dipendenza dai capitali di terzi, molto spesso anche con forme tecniche inadeguate che hanno sovente squilibrato la struttura finanziaria delle imprese. Negli ultimi anni il sistema creditizio, sia per cause interne che per le nuove direttive internazionali, ha stretto notevolmente i cordoni della borsa ed ha razionato pesantemente l’erogazione di finanziamenti. Oggi è necessario attrezzarsi adeguatamente per interfacciare il sistema creditizio e per continuare ad avere a disposizione le risorse finanziarie necessarie allo sviluppo del business aziendale. Per questo è sempre più necessario affidarsi a professionisti specializzati in questa attività, i Mediatori Creditizi. La normativa che ha recentemente rivoluzionato il mondo degli intermediari finanziari ha individuato nel Mediatore Creditizio, la figura in grado di interagire con il sistema creditizio per supportare il mondo delle imprese nella difficile ricerca di finanziamenti.

Il D.Lgs 141/2010 individua nel Mediatore Creditizio il soggetto che mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma.

Finmark si occupa di mediazione creditizia e ricerca capitali per il finanziamento di aziende e progetti, con particolare riferimento alle coperture a medio lungo termine, avendo quali controparti Istituti di Credito, Fondi di Investimento, Istituzioni, Enti di Garanzia, Investitori Corporate.

Il ruolo di Finmark

Finmark offre il supporto alle imprese per aiutarle a pianificare le migliori strategie finanziarie, contribuendo a definire il quadro aziendale ed a migliorare l’efficienza e l’affidabilità dell’impresa.
Il supporto consulenziale che offre alle imprese si articola su 4 offerte specifiche:

Check-Up Finanziario

Il presupposto gestionale da cui si origina la necessità di questo servizio di consulenza finanziaria è che qualsiasi richiesta agli intermediari è di improbabile riuscita se l’azienda ha una insufficiente visibilità finanziaria cioè evidenzia tra l’altro dati di bilancio senza equilibrio economico e senza una corretta struttura patrimoniale

Pianificazione Finanziaria e Monitoraggio

L’evoluzione del responsabile finanziario riguarda anche la capacità di prevedere le dinamiche gestionali dell’azienda sapendo simulare andamenti operativi (what if analisys) e interpretando con tempestività il peggioramento di certi parametri economici e finanziari. In momenti caratterizzati da forte variabilità

Controllo e gestione della Tesoreria

Con le nuove regole di Basilea 2 (in ulteriore evoluzione verso nuovi accordi ancora più rigidi definiti Basilea 3), le banche utilizzano dei modelli di Analisi dei rapporti di affidamento in essere, che pongono l'attenzione su alcuni parametri quantitativi da tenere sotto controllo per facilitare o non compromettere il proprio accesso al credito.

Business Planning Finanziario

Il Business Plan permette la formalizzazione della strategia aziendale prevedendo sia un’analisi di settore e dei potenziali competitors, sia un’analisi di posizionamento competitivo dell’azienda con l’individuazione dei fattori di successo che ne rappresentano il vantaggio competitivo e le possibilità di mantenerlo nel tempo.

fri-el-green-power
FRI-EL BIOGAS HOLDING SRL
Advisory per emissione
minibond - senior secured
- importo 12 mlni di euro -
fixed 4,90% 07/2021
Luglio 2014
fri-el-green-power
FRI-EL EUGANEA SRL
Leasing con MPS L&F per
impianto a Biogas
- importo 4,2 mlni di euro -
Giugno 2014
fri-el-green-power
FERA SRL
Mutuo con Banca del
Mezzogiorno per il
finanziamento di progetti
- importo 3,3 mlni di euro -
gennaio 2014
fri-el-green-power
FRI-EL VILLACIDRO
Leasing in pool fra
Leasint e Centroleasing
per impianto a Biogas
- importo 4,1 mlni di euro -
ottobre 2013
fri-el-green-power
MESSERE PORTE
Leasing con Unicredit
Leasing per Immobile
ad uso ufficio e magazzino
- importo 3,7 mlni di euro -
DICEMBRE 2012
fri-el-green-power
LINCE ITALIA
Leasing con Unicredit
Leasing per Immobile ad
uso ufficio e magazzino
oltre ad impianto
fotovoltaico su tetto
- importo 6,9 mlni di euro -
luglio 2012
fri-el-green-power
NECCHI SPA
Leasing con Mercantile
Leasing ed Hypo
Vorarlberg Leasing per
vari Immobili ad uso uffici
e magazzino
- importo 1,2 mlni di euro -
Agosto 2010
fri-el-green-power
FRI-EL ACERRA SRL
Leasing in pool con 7
società per impianto
ad olio di palma
- importo 75 mlni di euro -
luglio 2010
fri-el-green-power
ORIZZONTE SGR
Mutuo in pool fra Banca
Agrileasing e Mediocredito
Italiano a favore della
controllata Raggio di
Puglia per impianto foto
voltaico da 5,9 MW
- 22,4 mlni di euro -
dicembre 2010
Do il consenso al trattamento dei dati personali
           Maggiori dettagli sulla Privacy

Sede legale:
Via della Mendola, 2/B
39100 BOLZANO (BZ)
P.Iva 05421860486
Tel. 0471 502 917

Sede operativa:
ROMA
Via L. Fibonacci, 112
CAP 00166
Tel. 06 997 09 447
Fax 06 997 09 356

e-mail: info@finmarksrl.it